Cala San Vicente Ibiza – Cala Sant Vicent

Visitare la costa nord dell’isola, dopo aver lasciato dietro spiaggia Aiguas bianca, arriviamo a uno di questi punti magici che ogni turista spera di vedere. Dan ha voluto arrivare automobile che si muove ammirare una splendida vista che offre per ore. Parliamo della Cala de San Vicente. Forse la più lontana dal centro di Ibiza. Forse, quindi, è uno dei posti più belli che abbiamo avuto l’opportunità di godere.

Indirizzarci verso la baia di San Vicente.

Questa spiaggia è raggiungibile attraverso due strade molto diverse. Se preferisce fare un percorso più turistico e soprattutto, con una strada senza troppe curve, può raggiungere la Cala di San Vicente dalla vicina Sant Joan. Al nostro passaggio si può visitare la Chiesa di Sant Vicent e, se ci siamo svegliati molto presto, il sito archeologico di è Culleram.

L’altra opzione, afflitta di curve e limiti di quarant’anni, ha trovato dalla strada di è es Figueral, a cui l’accesso da Sant Carles. Anche se la strada non è così bella, se che teneva una sorpresa. Tra curva e curva, si avvicina la Cala de Sant Vicent e cominciare a vedere il mare, abbiamo un bellissimo panorama della baia, con acque di un blu profondo e una costa ripida dandogli riparo. Non si può fermare sulla curva, un vero peccato, anche se auto migliora la velocità per interrompere quasi. Ma fate attenzione. Stop qui comporta un rischio elevato.

Arrivando a Cala Sant Vicent

L’accesso alla strada Cove finisce in un piccolo parcheggio che, con fortuna, possiamo parcheggiare. Il parallelo disponibile di loro hotel per la spiaggia lascia poco spazio all’improvvisazione, quindi se non trovato parcheggio al primo, più ci vale prendere la strada che corre dietro di loro alloggio.

L’arrivo dalla spiaggia, via tour arena, è molto confortevole e allo stesso tempo, spettacolare. Una delle caratteristiche più importanti di cala è la profondità del riparo di roccia. Con tali armi, l’acqua diventa puntello molto calmo, ben protetto. La sensazione di essere in un’enorme piscina naturale aumenta la voglia di nuotare.

Le amache sono distribuite dopo la prima riga del bagno, lasciando più che sufficiente per coloro che preferiscono godersi l’asciugamano. Da questo punto, con vista sulle montagne di pini ci ricordano che siamo nel Mediterraneo.

Già in acqua, senza troppa pendenza e il segno di protezione, distinguiamo perfettamente le capanne dei pescatori così tipici di qualsiasi Creek, seppur piccolo, vale a dire.

Non abbiamo preso frigo, ma non sarà un problema. Ristoranti e bar abbondano sulla Cala de Sant Vicent, senza invadere la natura così brutale che ci circonda, nemmeno per un istante. Stiamo parlando di circa quattrocento metri di sabbia, una spiaggia di dimensioni importanti, tenendo conto che siamo all’interno di una baia.

Sport acquatici, scuola di vela e canottaggio, e le varie attività che proponiamo, quali pedalò, canoe o autobus di cielo, sono più di un incentivo.

Anche se se avete la possibilità, portare occhiali e fare snorkeling tubo. Le rocce sono a pochi metri dalla riva, dando vita ad un paesaggio marino unico.

Galleria fotografica da non perdere né la scheda di Cala Sant Vicent.