Cappella di Puig d ‘ a Ribes

Capilla d'en Ribes

Questa mattina è stato un po ‘ curiosa. Siamo stati nel distretto municipale di Eulália, e come noi si risparmiare qualche tempo, troviamo di nuovo la cappella di Puig d’ a Ribes. E dire “sono tornato”, perché è la quarta volta che cerchiamo di trovare la cappella.

Individuazione del percorso della cappella di Puig d ‘ a Ribes

Se uno prende il caffè, o semplicemente dà una passeggiata nel centro di Eulália, accanto il taxi fermata troverete un cartello con le indicazioni per i vari punti di interesse della zona. Puig de Missa è un chiaro esempio, così come il Museo etnologico, il Museo Barrau, dedicato al pittore. Queste indicazioni includono il cappella di Puig d’ a Ribes. Pure, se uno segue le indicazioni ufficiali, raggiunge la rotatoria di ingresso alla città, che va bene. Quindi, un nuovo marchio che esso ci porta ad un incrocio senza ulteriori segni. Se prendiamo il sentiero sulla sinistra, vedrete la banda d’ a Ribes. Molto bello, ma la traccia o la cappella. Se prendiamo il sentiero a destra, troviamo un segnale sul lato sinistro della strada, che ci dice che abbiamo passato.

Come band, abbiamo visitato e strade che salita alla montagna, abbiamo deciso di provare un percorso diverso. La prima a destra dopo il cartello in indirizzo fino alla rotatoria. E infine un segnale diverso e sconosciuto. Una freccia in posizione eretta davanti a qualcosa di simile a un percorso in montagna sembra indicare la strada, anche se non siamo affatto sicuri.

La salita alla cappella del Puig d’ Ribes

La macchina fotografica in una mano e dita incrociate su altro. Abbiamo iniziato a percorrere la strada e a pochi metri, il percorso tra gli alberi di pino diventa un sentiero delle capre. Ma montagna. Non ci sono segnali che ci indicano il buon indirizzo, solo il percorso. Continuiamo arrampicata, alpinismo e arrampicata. Io vivo in un quinto senza ascensore, ma le gambe che io tremo. Cappella o traccia. Che sì, la vista da questo punto cominciano ad essere impressionante.

A volte, dopo la piegatura di una curva della strada, sembra che abbia la cappella alla visualizzazione. Ma non. I tronchi e massi creano forme molto curioso. Con l’idea di non essere in questo modo, abbiamo trovato alcune bucce d’arancia nel terreno. Beh, può essere sì strada. E se non lo è, almeno ci ritroviamo con la consolazione che un altro sciocco che è stato sollevato anche su questo percorso. Anche se è chiaro, lui venuto preparato, perché solo trasportare la fotocamera, sono impregnati di sudore e non hanno o mezza bottiglia di acqua che ci portano alla bocca.

È la leggenda, che nella cappella di Puig d ‘ a Ribes visse nel secolo XIX un eremita di Monaco. Questo Monaco è stato alimentato il cibo che gli agricoltori offerti per farvi pregare per loro. E posso assicurarvi che questo Monaco doveva essere un credente, perché ogni passo si sale su per la montagna, ti ricordi più di Dio.

Alla fine, un piccolo edificio apparirà sul pino. Siamo venuti per la cappella di Puig d’ a Ribes. Se non fosse stato cosi ‘ difficile…

capilla den ribes 2

Un vero tesoro a Puig d’ Ribes

La cappella in questione è un edificio di due stanze con un cancello all’ingresso, un’uscita del camino all’interno delle loro mura spesse, e un altare di stampe, fotografie, candele, fiori e altri elementi religiosi. C’è anche un piccolo piatto che serve come un pennello e che abbiamo lasciato pochi centesimi. Chiunque voglia venire a pulire il posto, naturalmente, guadagna più di.

Una piccola scatola che legge il titolo di “primo soccorso” cattura l’occhio. E una serie di indicazioni circa l’incontrollata con conseguente a prenderlo.

All’esterno, piccole piramidi fatte con piccole pietre e sormontato da croci, ci fanno pensare che qualcuno aveva un modo diverso di ricordare i loro cari. Un giro per la piccola casa scopriamo che il Monaco in questione non aveva un capello sciocco. Eulália viste, tra gli alberi, sono semplicemente incredibile. Ma non per la gente. Il nord del comune, all’isola di Tagomago e gran parte di Sant Joan sono disegnati nei toni del verde e blu. Alcune vedute di tapan pini giovani. Cento anni fa, probabilmente non erano.

È il momento di abbassamento della cappella di Puig d ‘ a Ribes. Upload era questione di gambe. Giù è questione di equilibrio. Ci sono molto ben guardare dove mettiamo i piedi e prenderci qualche albero di pino che è vicino alla strada. Una pista molto scivolosa in cui eccesso fino alla cima dell’obiettivo. Purché non si contento che vedo una strada asfaltata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.