Sa Cova des Vi

Uno dei loro posti più interessanti dal punto di vista archeologico e storico di Ibiza dovrebbe essere noto come Sa Cova des Vi o grotta di Ses Fontanelles. Ma la verità è un praticamente sconosciuto anche dalla gente del posto se stessi. In assenza della versione ufficiale, o almeno non lo abbiamo trovato, la parete della fu scoperta da Henri Breuil nel 1917. Riceve il nome della grotta (questo tempo stesso) che è sta continuando la strada, conosciuta da loro pescatori di trovare acqua dolce al suo interno. Per ulteriori informazioni sulla sua scoperta, si consiglia di visitare il blog di Jose Rod.

Arrivando a Ses Fontanelles o sa Cova des Vi.

Preparatevi per una strada tortuosa e nessuna segnalazione. La zona di Ses Fontanelles si trova per il nord di Sant Antoni. Le indicazioni che dobbiamo seguire conduce a Cala Salada, prendendo la strada per Sant Antoni Santa Agnés.

Troveremo una deviazione a sinistra che conduce alla spiaggia. Poco prima di arrivare al Cove, che è già visibile, c’è un bivio sulla strada, dove siamo andati a un tratto di polvere e sporcizia, soprattutto in estate. Da qui si comincia a circondare una collina fino ad arrivare al mare. Da questo momento in poi vedremo un boschetto davanti a noi. Ripetiamo che non c’è nessuna segnaletica, così nel mezzo del boschetto, troverete un piccolo spazio per parcheggiare. La vista da qui è meravigliosa, e una piccola penisola molto ripida si erge davanti a noi. Un po ‘ più tardi abbiamo trovato un altro isolotto. La strada termina affrontando quest’isoletta, dietro la spiaggia di Cala Saladeta.

Abbandonando l’auto, proseguire a piedi lungo un sentiero in abbastanza un cattivo stato all’inizio e infido come ci avviciniamo ai dipinti. Per il momento non preoccupatevi, perché i dipinti sono in vista dietro alcune barre installate dalle autorità per.

La strada prosegue lasciando Sa Cova des Vi e più vicino alla grotta. Faccia particolare attenzione con i gradini di pietra allentata.

Trovare in Sa Cova des Vi

Perché se sei un esperto, troverete dipinti che, in base al segno ufficiale, appartengono all’età del bronzo. Come ha spiegato José Barral, la scoperta in Sicilia di una molto simile a quello dei disegni grotta suggeriscono un’origine punica.

Se non sei così esperto, si vedrà la cosa più vicina ad alcune linee tracciate sulla parete e alcune macchie che quasi non identifica nulla. Se si appartiene a quest’ultimo, ci saranno almeno goduto di una buona vista da Sa Cova Des Vi

Ulteriori informazioni, foto e mappa di Sa Cova des Vi