Turismo di Chiesa Sant Vicent Ibiza

Turismo Ibiza Iglesia Sant Vicent

Turismo a Ibiza non è solo un turismo storico, qualcosa che avrebbe cambiato queste righe. Ibiza dispone di luoghi magici, luoghi speciali che hanno resistito al passaggio degli anni e per le chiese, di una guerra civile. Oggi, ci siamo fermati in uno dei punti più sconosciuti dell’isola. La Chiesa di Sant Vicent della Cala, un edificio fu eretto in onore di San Vicente Ferrer.

Come arrivare a questo punto del turismo in Ibiza

La prima cosa è da individuare, e Sant Vicent è una piccola parrocchia nel comune di Sant Joan, all’estremità nord-est dell’isola. Loro accesso non è particolarmente complicato, ma la strada non è una linea retta.

Se lasciamo Sant Joan, il centro della città, la strada diventa un tratto di sette chilometri di adatto per la biodramina, tra montagne e foreste di pini. Accesso alternativo e più consigliato è Sant Carlos, attraverso San Vicente Creek. La vista dalla strada per la spiaggia sono spettacolare e ti fa venire voglia di fare un tuffo.

Se prendiamo questo ultimo brano come riferimento, abbiamo prendere la strada per Santa Eulalia a Sant Carlos, attraversare il centro e prendere la curva a sinistra che onora la tranquillità della regione (la curva è molto costante e stretta in entrambe le direzioni). Ci dirigiamo verso Cala San Vincent fino a quando la strada termina con un altra perpendicolare. Qui è dove la maggior parte, perché prendiamo l’indicazione verso Sant Joan, non verso il torrente.

Dopo due chilometri ci lascia da parte il Santuario di Es Culleram, una grotta che serviva da riparo a come cultura punica, con molti resti dedicato a Tanit di Dio. Un chilometro più avanti, la Chiesa di Sant Vicent ci attende, con l’indicazione di un segno contrassegnato come Sant Vicent.

Credo nella Chiesa di Sant Vicent

Una costruzione relativamente moderna. La data di costruzione del XIX secolo. La presenza di villaggi della regione, la vicinanza di costruzione molto più potente e, soprattutto, sulle montagne, questa regione non poteva o avuto l’opportunità di creare un centro più potente per la difesa del suo popolo.

La costruzione di questa Chiesa diventa una spirituale bisogno, piuttosto che un obbligo militare. Forse questo modello e la mancanza di mezzi a disposizione al momento della costruzione, diedero vita a una delle chiese dell’isola. Troviamo solo la porta, su cui si erge il Campanile, una barca all’interno e una veranda all’aperto per i parrocchiani a rifugiarsi nei giorni piovosi.

Il portico è curioso, come se le travi di savina dominano in quasi tutte le costruzioni della Chiesa, in questo caso, questa sezione presenta una superficie liscia, più tipica di una casa di un tetto della Chiesa.

L’interno è molto raccolta, bassa capacità. Oltre l’altare maggiore, troviamo il culto di altre figure, incluso in alcuni decoradados altari e protetto da un vetro per evitare mal di testa più.

Ma la Chiesa di Sant Vicent ha un bene molto prezioso. Uno dei migliori conservati della geografia dei luoghi di Ibiza. Un mondo di terreno arabile e verde. Uno dei valori più importanti del turismo in Ibiza.

Ulteriori informazioni e foto sulla scheda della Chiesa di Sant Vicent